Blog

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

fgd

Trovare un lavoro ben pagato e coerente con i propri interessi entro pochi mesi dalla fine degli studi ti sembra impossibile? Per alcune categorie professionali è normale routine, anzi, sono laziende che faticano a trovare personale. Scopriamo assieme quali sono le competenze e le professioni più richieste oggi dalle aziende.

Figure altamente specializzate

Negli ultimi anni le imprese richiedono sempre più profili altamente specializzati e con competenze e conoscenze in ambito digitale. Al contempo la domanda di lavoro diminuisce per quelle professioni che, seppur formate adeguatamente, non posseggono skill tecniche e/o conoscenze linguistiche e informatiche. Volendo citare alcune categorie professionali: gli ingegneri, gli informatici e i data analyst.

Profili tecnici

In forte crescita è anche la domanda di profili tecnici come ad esempio il saldatore o il fabbro. O gli operai specializzati. Tali figure professionali devono essere in grado di operare con strumenti e macchinari tecnologicamente avanzati utilizzando strumenti informatici e software per la programmazione, come ad esempio AutoCAD

Professionisti in ambito digital innovation

La Digital Economy è una divisione che vede una crescita assai elevata e si prevede che nei prossimi anni sia il settore trainante dell’economia Italiana ed Europea. In quest’area operano il business intelligence analyst, l’artificial intelligence systems engineer e il social media marketing manager.

Le hard skill più richieste

Come abbiamo visto l’avanzamento del digitale, la specializzazione e le conoscenze tecnico/scientifiche sono tutti fattori chiave in un’attività lavorativa a cui si aggiunge la conoscenza dell’inglese che è fondamentale nella quasi totalità delle attività lavorative. Quali sono però le Competenze tecniche maggiormente richieste?

Cloud Computing: essere in grado di fornire servizi on demand da un fornitore ad un cliente finale attraverso la rete Internet.

Operare con l’intelligenza artificiale: saper programmare e coordinare strumenti tecnologicamente avanzati.

Ragionamento analitico: essere in grado di dare un senso ai dati raccolti prendendo decisioni in base all’analisi effettuata.

Team Leader: saper gestire un team di persone trasmettendo leadership con il ruolo di educare, coinvolgere e valorizzare il proprio team agli standard aziendali

Conoscenza dell’inglese: avere una conoscenza fluente dell’inglese, con un livello non inferiore al C1

Le soft skill più richieste

Molti tendono a sottovalutare l’importanza delle soft skill, quando in realtà possono far la differenza sia in fase di colloquio che durante lo svolgimento dell’attività lavorativa.

Problem Solving: saper gestire una situazione critica, individuando rapidamente una soluzione orientata alla risoluzione della criticità.

Creatività: utilizzare il pensiero laterale per proporre soluzioni nuove, dinamiche e innovative e per dar vita a progetti e lavori originali ed unici

Pensiero critico: caratterizzato da una mente analitica, valutativa e osservativa che trae informazioni dall’esperienza il ragionamento e la comunicazione.

Intelligenza emotiva: essere padroni delle proprie emozioni sapendole gestire in modo adeguato al contesto lavorativo.

Abbiamo visto che il mercato legato al mondo del lavoro vede una domanda in costante crescita riguardante profili tecnici e con competenze digitali e linguistiche in un contesto dove la tecnologia e l’innovazione sono la miglior arma vincente.

Vuoi rimanere costantemente aggiornato su novità e offerte di lavoro? Seguici su LinkedIn e Facebook

 


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy